Aikido Kashin Blog - Aikido Dojo Kashin Roma

Aikido Kashin Roma
d.t. Roberto Martucci sensei 6° Dan
Vai ai contenuti

L'uke immobile

Aikido Dojo Kashin Roma
Pubblicato da in Riflessioni · 10 Novembre 2017
Tags: ukeaikidoukemi
Osservando la pratica dell'aikido negli anni ho notato che c'è sempre una persona che è "difficile" muovere. In realtà questa persona è pigra ed egoista. Questa persona di solito dice qualcosa come "Non sento che mi stai muovendo" o "Non stai prendendo il mio equilibrio".
Ciò  che questa persona ha dimenticato è che, una volta, le persone più anziane  di lui o lei non hanno perso l'equilibrio eppure hanno preso la caduta.  La cooperazione non è collusione. Questo tipo di comportamento ha due risultati negativi. In primo luogo, crea cattivi sentimenti. Le persone probabilmente non amano allenarsi con questa persona. Nell'aikido, abbiamo bisogno di partner per allenarci. Come insegnante, cerco sempre di prendere le cadute dalle persone. Se alle persone giovani piace allenarsi con me, molto probabilmente continueranno ad allenarsi. Alla fine potremo lavorare per spostarmi. Ma se hanno sempre avuto una brutta esperienza, perché dovrebbero seguire il mio esempio ? Di solito ho una lezione per avanzati a settimana. In quella classe potrei essere più difficile da spostare; ma è una classe avanzata.

In secondo luogo c'è il deficit fisico. Questo uke immobile diventerà gradualmente rigido, fuori forma e privo della sensazione di connessione. Ricordo vividamente certe persone che hanno dato ad altri momenti difficili anni fa. Avevano la convinzione che non muoversi li metteva in vantaggio. Oggi tutti quelli che sono stati inamovibili non sono in grado di muoversi con alcuna destrezza o grazia. Alcuni hanno addirittura smesso di allenarsi a causa della "vecchiaia".
Un insegnante una volta disse: "Sai cosa fare quando si irrigidiscono? Mettili nel terreno. "

Non essere immobile. Impara a essere radicato, equilibrato e mobile. Quando prendi ukemi rimani connesso e flessibile. Trova lo spazio dentro il tuo corpo. Esamina la tua postura e le carenze strutturali. Migliora con ogni ripetizione. Soprattutto, coltiva buone relazioni attraverso il tuo allenamento di aikido.

Asim Hanif

Fonte: www.valleyaikidoaz.com/new-blog




Aikido Kashin Roma © 2019

Aikido Kashin Roma asd
via Casilina 761 - 00177 Roma


Tel: +39.339.73.12.008
Mail: info@aikidokashin.it
Torna ai contenuti